Polpo rosticciato con puntarelle alla salsa di acciughe al tartufo, su purea di topinambur

Preparazione: 1 ora e 30 minuti Difficoltà: media

Un piatto creativo che unisce sapori differenti.

Cosa occorre

  • Griglia o piastra
  • Tegame
  • Mortaio
  • Mandolina
  • Padella
  • Frullatore
 

Ingredienti per 4 persone

  • 1 polpo da circa 500g
  • Olio extravergine di oliva
  • 300g di puntarelle
  • 8 Filetti di acciughe al tartufo
  • 1/2 spicchio d'aglio
  • 500g di topinambur
  • 20ml di latte
  • Prezzemolo
  • Sale q.b. / Pepe q.b.
 

Preparazione

  1. Pulire e sciacquare il polpo.
  2. Metterlo a cuocere in un tegame con acqua, coprire il coperchio tenendo la fiamma bassa.
  3. Occorreranno 20 minuti di cottura.
  4. Quando sarà cotto, scolarlo e porzionare i tentacoli separandoli dalla borsa.
  5. Pulire le puntarelle e metterle in una ciotola con acqua e ghiaccio finché non si arricciano bene.
  6. Scolarle ed asciugarle con un panno.
  7. In un mortaio, pestare i filetti di acciughe al tartufo con mezzo spicchio d’aglio, aggiungendo un cucchiaio d’olio extravergine di oliva.
  8. Condire le puntarelle con la salsa ottenuta.
  9. Lavare i topinambur, privarli delle eventuali radici ed affettarli sottilmente con una mandolina.
  10. Saltarli in una padella con un po' d'olio e portarli a cottura; eventualmente, aggiungendo un po' d'acqua.
  11. Frullarli con un cutter insieme al prezzemolo e al latte. Aggiustare di sale e pepe.
  12. Arrostire le granfie del polpo, lasciate da parte, su una piastra ben calda.
  13. Condirle con un filo di evo, aggiungendo il sale.
  14. Con un coppa pasta circolare di medie dimensioni, sistemare al centro di ogni piatto un disco di purea di topinanbur.
  15. Adagiarvi sopra un tentacolo arrostito e finire con un ciuffo di puntarelle.